mercoledì 29 maggio 2013

L'inverno senza fine e i suoi strascichi


sonni agitati covando l'influenza
Sarà stata la prima giornata al sole in costume (17 gradi e un vento che nemmeno sul Lago di Garda) o il freddo degli ultimi giorni, per tutto l'inverno (quello vero) ho scansato influenze dai vari nomi, alla fine di maggio ho beccato il famoso virus di 24 h in cui vedi la morte in faccia. E' iniziata ieri mattina, sono sbiancata da un momento all'altro. Nausea, dolori ovunque, lascio l'ufficio, sfreccio a casa, batto i denti dal freddo, via vai continuo dal bagno, mi infilo il pigiama e agonizzo nel letto cercando una posizione che non mi faccia piagnucolare. Digiuno, anche un dito d'acqua per prendere antiemetico e fermenti lattici mi fa star male. Dò di stomaco una volta sola (graziesignoregrazie) e mi accascio senza prendere sonno. Un'odissea durata fino a mezzanotte. Stamattina mi sono alzata barcollando. Al pomeriggio rienterò al lavoro. Che mazzata gente. Non lo auguro al mio peggior nemico.

12 commenti:

  1. 'Aspita! Anche io non sono messa granchè bene. In più: oggi si scoppia dal caldo ma fino a ieri ci si doveva coprire. Che roba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ne posso più di questo tempo ballerino :(

      Elimina
  2. poverina :( io sto resistendo per ora (fu così che si tirò addosso la peggio influenza dei tempi)....
    Ho sentito dire che l'estate non arriverà... devo emigrare

    RispondiElimina
  3. Ma scusa prenditi tutto oggi e torna domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avevo da fare in ufficio per questo sono tornata, avrei fatto meglio a restare a casa, in questo momento credo di aver una colica :(

      Elimina
  4. Mi dispiace molto. Io mi sono presa più volte tosse e raffreddore, nulla di più.

    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  5. speriamo ti immunizzi per un bel po'

    RispondiElimina
  6. Io per il mal di gola sono dovuta ricorrere all'antibiotico...Questo inverno infinito ci ha proprio rotto le scatole...Buona guarigione...Un Abbraccio

    RispondiElimina
  7. Sono un habituè a queste cose ed ogni volta penso di morire!

    RispondiElimina
  8. Mizzeca! Stai al caldo, riposati tanto. Buona guarigione

    RispondiElimina

  9. Ciao Queen e saluti dalla California. Scusa il mio italiano. Mi manca la pratica. Il tuo blog è grande! Ma mi dispiace che tu fossi così malato. L'influenza suoni orribile. Le sue parole erano molto descrittive e ho sentito il tuo dolore. Spero che ti senti meglio.
    Mi piace molto la descrizione del tuo profilo. Facilmente identificabili con collezionista di cianfrusaglie, sognatrice professionista e coffee-addict. Sono mi!
    Anche scrivere un blog. Scrivo sul cibo, ma con i miei pensieri sulle relazioni. Per favore di visitare. Forse seguire. That would be cool!

    RispondiElimina