martedì 1 settembre 2015

[cinema] Mission: Impossible Rogue Nation e altre storie (Devil's knot/Ho ucciso Napoleone/Studio illegale/Qualcosa di buono)

Quinto ed ultimo capitolo (per ora) delle mirabolanti avventure dell'agente CIA Ethan Hunt e i suoi accoliti. Solite acrobazie assurde per due ore di puro intrattenimento. Tom Cruise in grande spolvero (la faccia gli sta cadendo ma di fisico da filo da torcere ai trentenni) In questo film ha preso più colpi della pentolaccia (!) pare che non abbia voluto la controfigura per gli stunt: sinceramente avevo male per lui! Simpatici Ving Rhames e pure Jeremy Renner, mentre Simon Pegg rimane il mio idolo. La Hunt girl di questa edizione, tal Rebecca Ferguson, è discreta ma non mi è pervenuta. Mi e piaciuto****

Devil's knot - tradotto Fino a prova contraria. Protagonisti Colin Firth e Reese Witherspoon, tratto da una storia vera. Agghiacciante (la storia) il film ben recitato ma noioso *


Protagonista Micaela Ramazzotti più cinica che mai. Con Libero De Rienzo, Adriano Giannini, Elena Sofia Ricci, Iaia Forte per citare i più noti.Parte bene, si sviluppa in modo discreta poi fa un'inversione di marcia, si inturcina e perde velocità e senso. Peccato. Non disprezzabile ma poteva essere migliore.*

Commedia tratta dal romanzo di Federico Baccomo Duchesne. Protagonista Fabio Volo, in un ruolo, guarda caso,  cucitogli addosso. A me Volo è simpatico ma il film è una mezza ciofeca -*

Questo invece è proprio un bel film (in my fucking opinion). Viene accomunato a Quasi amici (film francese meraviglioso) e forse un po' lo ricorda, ma la storia è completamente diversa e ha un epilogo differente. Hilary Swank è bravissima e credibile, Emmy Rossum porta sullo schermo un personaggio che ricorda tanto quello che interpreta nel serial Shameless però riesce a caratterizzarlo bene, Josh Duhamel (figo immutato dai tempi del serial Las Vegas) ha un ruolo marginale nella vera storia d'amicizia tra le due donne. Commovente. Mi e piaciuto***

venerdì 21 agosto 2015

[zingarate] Disneyland Paris

Mercoledì 20 agosto 2015 - torno a Eurodisney dopo 19 anni.

Sono felice come una bambina la mattina di Natale

 L'incanto è lo stesso di un tempo

Il Castello della Bella Addormentata ha un effetto ipnotico. Non riesci a distogliere lo sguardo

 
                                                                      Bianconiglio 
 Brucaliffo
 Stregatto
 Regina di Cuori

CONTINUA*****

lunedì 10 agosto 2015

[cinema] La risposta è nelle stelle - Annabelle - Map to the stars - Il ragazzo della porta accanto - Scusate se esisto!

Genere: Romantico Ennesimo film tratto da uno dei millemila romanzi di Nicholas Sparks (i primi li ho amati tanto poi secondo me ha perso l'ispirazione e ha continuato a scrivere lo stesso libro cambiando solo i nomi dei personaggi e le ambientazioni) Lui è il figlio di Clint Eastwood ed è uguale, peccato che sia poco espressivo. Carino**

Genere: Horror  Famiglia perseguitata da una bambola indemoniata in cui si è reincarnata una giovane adepta di una setta satanica dopo essersi suicidata. Piaciuto il gioco di parole? Il capo famiglia getta la bambola e questa ritorna a casa che nemmeno un cane da riporto. Ma la domanda rimane: perchè acquistare una bambola a grandezza naturale con quelle fattezze? Allora te le cerchi! Pare sia il prequel di The conjuring - L'evocazione. Io consiglierei di saltarli entrambi a piè pari. Pessimo :(

Genere: Drammatico? Cast stellare: Julianne Moore, John Cusack, Mia Wasikowska, Robert Pattinson. Forse sono io ad avere un problema con David Cronenberg, che da ragazzina apprezzavo molto, eppure ultimamente non lo comprendo e questo film non l'ho capito proprio. Si accettano suggerimenti. E poi John Cusack con i capelli palesemente tinti non si può proprio vedere! Non classificabile.

Genere: Thriller. Sceneggiatura debole, trama vista, rivista e stravista. Protagonisti Jennifer Lopez più bella che in passato (e non recita neanche male) Ryan Guzman, il giovane vicino/molestatore spacciato per ventenne ha superato l'età della ragione da almeno 6 anni, con John Corbett, l'ormai sfasciato Aidan di Sex and the city e Kristin Chenoweth (talento sprecato per un film del genere). Inutile.

Genere: commedia! Protagonisti Raoul Bova (nel ruolo più azzeccato della sua carriera) e Paola Cortellesi, con Stefania Rocca in una piccola parte, Lunetta Savino e Ennio Fantastichini.  Storia semplice ma non banale, raccontata con garbo (anche se in alcuni punti un po' estremizzata) con tanti momenti comici, e alcuni toccanti. Molto simpatici i comprimari: Corrado Fortuna e Marco Bocci (in un ruolo meno testosteronico del solito commissario Calcaterra) Mi è piaciuto*****

[cartoline] Mare nostrum

Spotorno - Bagni Samoa
Albissola Marina - La Madonnetta
Archiviata la Sicilia, che ormai è un lontano ricordo, constato ogni giorno che anche la Liguria nel suo piccolo è un piccolo paradiso. Tra cielo e mare, in questa lunga estate calda, sto facendo il pieno di azzurro. Senza alcun rimorso

giovedì 6 agosto 2015

[serial] Pretty little pAtience (Who the fuck is A?)

Seguo questo serial da 5 anni.  
Sei stagioni.  
127 episodi.
Protagoniste 5 adolescenti di cui una sparisce misteriosamente durante un pigiama party. Dopo un anno vengono trovati i resti e le amiche superstiti, che nel frattempo si erano perse di vista, si ritrovano al suo funerale. Da quel momento vengono ricattate da qualcuno che conosce i loro segreti e le manipola inducendole a credere di essere l'amica scomparsa. Le quattro, i loro boyfriend e le rispettive famiglie affrontano situazioni surreali, ai confini con la realtà, il trash più assoluto. Alison però è viva e vegeta, riesce a tornare a casa dopo due anni di assenza, fa uno spiegone per giustificarsi, coinvolgendo altri 5 o 6 personaggi/meteore, scopre che la madre è stata uccisa, viene accusata di aver orchestrato tutto e presto finisce per essere la quinta vittima del misterioso A e dei suoi accoliti (Red coat, Black Widow etc).

I più hanno abbandonato la serie alla terza stagione, io continuo a seguirlo imperterrita per dare un senso alle 127 ore spese ragionando su chi ha rapito Alison e ha torturato le povere amiche e forse la prosssima settimana, nel summer finale (l'ultimo episodio della stagione estiva) verrà svelato il nome (e il volto) del famigerato Charles aka A.
Non sono così certa che sia un maschio.....

sabato 1 agosto 2015

[vacanze] Cartoline da Pantelleria - panorama


Contrada Bukkuram - La sveglia al mattino

    Il tramonto da casa
                                                             
 Lo scaletto del ristorante La Vela - Scauri
     Scauri dall'alto
    Cala Levante - fichi d'india e il mare
 Arco dell'Elefante

  Cala Levante
     Cala Tramontana

giovedì 23 luglio 2015

[vacanze] Cartoline da Pantelleria - il mare

Pantelleria è un'isola dai colori e i profumi straordinari: il blu del cielo si fonde con quello del mare, la vegetazione ha mille tonalità di verde e i tetti dei dammusi, di quel bianco lucente, completano l'affresco. Nell'aria si respirano aromi diversi: capperi, origano, menta, ulivo. Un paradiso. Ed ogni caletta, raggiungibile in auto/moto per strade sterrate e a piedi lungo tortuosi sentieri, presenta uno scenario diverso.

Arco dell'Elefante 

Cala Levante

Balata dei Turchi

arrivando a Cala Gadir
 
 acqua termale a Gadir

Gadir 
 
Colori che rimangono impressi sulle retine e ancorati al cuore

domenica 19 luglio 2015

[vacanze] Cartoline da Pantelleria - il dammuso

Contrada Bukkuram - Isola di Pantelleria - Sicilia
Questo è la strada d'accesso al dammuso in cui abbiamo soggiornato
il patio 
il solarium

Vista incantevole, segnale tv scarso, quello telefonico nullo, una pace ed un silenzio interrotti solamente dal discreto ronzio degli insetti che vagano tra i bei fiori del giardino.



Questa sono io che prendo il sole in terrazza

venerdì 10 luglio 2015

[cinema] Il nome del figlio

Trama scippata a Wikipedia
Paolo Pontecorvo, agente immobiliare con la battuta pronta e il vizio della beffa, e Simona, aspirante scrittrice di periferia col vizio della gaffe, aspettano un bambino. In occasione di una cena organizzata a casa di Betta e Sandro, sorella e cognato di Paolo alla quale partecipa anche il loro più grande amico Claudio, Paolo comunica con enfasi e convinzione il nome scelto per il nascituro. La famiglia, composta da professori universitari, insegnanti e musicisti allineati a sinistra, non reagisce bene davanti a quel nome, un nome 'inquadrato' a destra e dentro un passato drammatico per la nazione. Dibattito e scambio di idee degenerano presto in una messa in discussione di valori, scelte e persone, che non mancano di offendere e ferire tutti, nessuno escluso. Ognuno infatti ha un piccolo o grande segreto nascosto che in qualche modo riguarda anche gli altri e che potrebbe compromettere i loro rapporti, ma qualche volta l'amore può fare miracoli e rimettere ordine nel caos degli affetti.

Ispirato alla piéce teatrale francese "Le prénom" da cui fu tratto il film (favoloso) Cena tra amici.
Ha guadagnato diverse nominations e portato a casa due Nastri d'argento.
Diretto da Francesca Archibugi e prodotto da Paolo Virzì.
Protagonisti Alessandro Gassmann, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo e Micaela Ramazzotti.  Mi è piaciuto da morire

giovedì 9 luglio 2015

[serial] True detective 2 (tutta un'altra storia)

Format che vince non si cambia. Lo hanno capito benissimo Cary Fukunaga (partito col ruolo di regista, quest'anno passato a produttore) e Nick Pizzolatto che tornano per la seconda attesissima stagione di True detective. [*] Partendo dal presupposto che la prima serie è leggendaria ed è impossibile paragonarle. Sono ancora offesa perchè Matthew McConaughey non ha vinto l'Emmy 2014. La premessa è buonissima, trailer accattivante, cast di tutto rispetto, sigla favolosa di Leonard Cohen. Cambiano i personaggi, non è una serie antologica, varia l'ambientazione (siamo in California), eppure a mio parere resta cupo, lento e coinvolgente come il primo.

I nuovi protagonisti sono Colin Farrell, Vince Vaughn, Rachel McAdams e Taylor Kitsch.  
Merita senz'altro un 'occhiata!

[*] piccola nota a margine

mercoledì 8 luglio 2015

[serial] Drop dead diva

Genere: comedy, legal drama, fantasy
6 stagioni
Vagamente ispirato a "Il paradiso può attendere" (uno dei miei film preferiti nell'adolescenza)
La trama
Deb è una modella bionda, bella e superficiale, ha un fidanzato di nome Grayson, fico, intelligente e devoto ed una migliore amica, Stacy, bella come Barbie e profonda come una pozzanghera. Jane è un'avvocatessa sola, goffa e sovrappeso, ha un'assistente personale, Teri, che si occupa di lei come una coach life, un'accesa rivalità con la bella collega Kim e vive unicamente per il suo lavoro. Due universi paralleli. La prima, mentre si reca al provino per un programma televisivo, ha un 'incidente automobilistico e muore; l'altra casualmente prende una pallottola al posto del suo capo e lotta tra la vita e la morte. In paradiso Deb viene fermata dall'angelo guardiano di nome Fred che, fatto un bilancio della sua vita terrena, scopre che la giovane non ha mai commesso una buona nè cattiva azione e non ha idea di come collocarla; lei indispettita preme un bottone e torna sulla terra reincarnandosi nel corpo di Jane, appena deceduta. Da quel momento due donne completamente opposte sia fisicamente che interiormente dividono lo stesso corpo. Deb, diventata suo malgrado Jane, scopre che Grayson lavora proprio nel suo studio e dovrà imparare a impostare nuovamente la sua vita e i rapporti con la nuova identità. Fred viene retrocesso al ruolo di angelo custode e la spedito a vegliare su di lei. L'unica a conoscere il segreto è Stacy.  
Geniale.
E' una serie ironica, divertente, romantica. Ricalca un po' lo stile di Ally McBeal (le ambientazioni me lo ricordano molto) Date un'occhiata, merita!

mercoledì 1 luglio 2015

[personale] Recap di giugno, varie ed eventuali


Negli ultimi tempi è successo un po' di tutto; dopo l'esito della risonanza ho iniziato seriamente un ciclo di fisioterapia per ripristinare la mobilità della spalla, giunti ad un risultato apprezzabile il terapista mi ha illustrato gli esercizi da effettuare a casa. Quel giorno sono caduta con la moto, da ferma, davanti a casa. Ho tentato di trattenerla, prima che mi cadesse addosso, e ho stirato ulteriormente il tendine che stava guarendo. Un po' offesa (con la vespa) e un po' mortificata con me stessa per quanto sono maldestra, ho taciuto sul sinistro e svolto gli esercizi previsti per il periodo di tregua dato dal fisioterapista, sperando in un recupero che ovviamente non c'è stato.  Inutile dire che quando mi ha rivisto è rimasto sconcertato dalla situazione (praticamente siamo da capo) e mi ha fissato un consulto con l'ortopedico prima di ricominciare a trattarmi. Quindi il medico mi ha prescritto un'ecografia urgente, mi ha praticato un'altra infiltrazione nella cartilagine e ordinato di prendere antinfiammatori e integratori in dose massiccia.

Ma la chicca vera riguarda il lavoro: l'azienda in cui ero impiegata da ben tredici anni, a seguito di un'improvvisa quando inaspettata ristrutturazione, ha cortesemente agevolato l'uscita di scena della qui presente e della collega nuova, perchè la stagista (collega da ben 7 anni ma per me è rimasta stagista) aveva già dato forfait 2 mesi fa dopo un ritardo di un giorno, e dopo che uno schizzo di urina su ben 6 bastoncini aveva rivelato l'arrivo di un erede, pertanto è in maternità e per ora l'ha sfangata, mentre Barbie Capoufficio, che voleva abbandonare la nave di sua sponte già da qualche tempo, per un assurda legge di compensazione è rimasta (controvoglia) a chiudere le nostre pratiche. Siamo rimaste tutte e quattro perplesse dalla decisione della direzione, per quanto noi tre (il dream team originale) fossimo stanche di giocare in trasferta, per giunta in una zona poco comoda, decisamente degradata e in un ufficio che di concerto consideravamo un tugurio. La collega nuova invece è ancora sotto shock. E' stato tutto rapido e indolore (nelle intenzioni) abbiamo terminato alla fine di maggio, ho assolto tutte le pratiche burocratiche e dai primi di giugno vado al mare tutti i giorni. Ho cercato di analizzare la situazione, accettarla ed andare avanti.
Ho già ricevuto qualche proposta di lavoro. Collaborazioni, nulla di particolarmente impegnativo o remunerativo, però mi fa sperare.
         
 
Questo mese ho scoperto nuovi gusti: vado pazza per gli smoothies, mi piace il cetriolo, i frutti di cappero, i germogli alfa alfa, non mi dispiace la quinoa, mentre mi fa davvero schifo il tofu e, se tanto mi da tanto, credo che non assaggerò mai il seitan!


Ho letto quattro libri, sono stata a due presentazioni (Luca Bianchini e Federica Bosco), mi sono appassionata a nuovi serial, magari ve ne parlerò in seguito.



Continuo a spalmare olio solare con fattore protezione 30 eppure riesco a bruciare un angolo di pelle diverso ogni giorno.

Ho fatto il bagno il 3 giugno. Non accadeva da decadi. Credo sia colpa del riscaldamento globale.


Ehi, io sono tornata, voi dove siete finiti?
Queen*