lunedì 24 aprile 2017

Namaste bitches! (get back to the mat)

Ricomincio da me, e più precisamente dallo yoga, che ho temporaneamente abbandonato a causa di turni di lavoro asincroni. Ho fissato due lezioni guidate a settimana, la prima oggi pomeriggio, per riprendere il giro. Quando sarò tornata un po' più flessibile (adesso sono un gatto di marmo) proverò a fare le mysore*




*una particolare modalità di pratica, individuale o di gruppo, in cui lo yogi decide come impostare le posizioni, seguendo il ritmo del proprio respiro, con i suoi tempi.

Arrivederci ad un amico di gioventù

Certe persone si piacciono perché anche se diverse, distanti, e con ideali divergenti in fondo si somigliano.
Noi due ci piacevamo, anche se litigavamo sempre; sei stato un pessimo spasimante ma un ottimo ascoltatore. A scuola mi sfottevi, era il tuo sport preferito, poi però mi correvi dietro per scusarti e volevi sempre sedere accanto a me, in treno, tornando a casa. 

Non avevamo nemmeno 18 anni, e ne sono passati quasi trenta.
Mi sgridavi perché ero innamorata di un cretino, ti preoccupavi per me, mi hai tenuto compagnia per ore al telefono, una volta anche difeso dalla tua fidanzata isterica, mi facevi ridere quando ero a pezzi e ti sei sorbito tutti i miei cazziatoni ogni volta che reagivi in modo violento alla vita. A scuola eri bravo, però eri un ribelle come me, non ti piaceva prendere ordini, difendevi sempre i più deboli, spesso ti facevi giustizia da solo.

Hai preso una strada diversa, violenta, irreversibile, e avrei voluto cazziarti altre mille volte perché sono certa che mi avresti ascoltato, che ti avrei fatto ragionare, ma la vita ci ha portato lontano.
Sei stato un compagno di scuola, un fratello maggiore, un amico e un'immensa testa di cazzo, ma mi hai sempre rispettato e so che a modo tuo mi hai voluto bene.
Spero tu sia in pace, ora

mercoledì 12 aprile 2017

Buchi neri

Si fa presto a dire "sono tornata".

Francamente le buone intenzioni c'erano.
Ci sono sempre state.
Il fatto è che ultimamente dal lato pratico sono una schiappa!
E la diapositiva mi rappresenta chiaramente.
Ho provato a scrivere con l'iPad, che è diventato una protesi fissa nelle mie serate, dopo il lavoro, tatuata sul divano mentre il Principe consorte guarda qualsiasi partita di calcio di qualunque squadra/girone/lega
Non carica le foto, se tolgo il login le prime 1314 volte non mi fa accedere, e ovviamente ho riperso il giro.
Nel frattempo ho visto 4 serie tv molto diverse tra loro ma decisamente avvincenti:

Big Little Lies

















Miniserie composta da 7 episodi, tratta dall'omonimo romanzo.
Super drama ambientato in una cittadina costiera a base di intrighi assortiti, pettegolezzi, faide e violenze domestiche con cast stellare.
Protagoniste Reese Whiterspoon, Nicole Kidman e Shailene Woodley.
*****
Younger

















Dai creatori di Sex and the City.
Che è finito da 13 anni ma molte lo rimpiangono ancora
Liza Miller ha quarant'anni, una figlia di 18 in India per studio, è fresca di separazione, e cerca di affrancarsi da una vita di madre/casalinga provando a rientrare nel mondo del lavoro, ma si sa, non è un paese per vecchi, e nell'ambito che ama e nel quale ha conseguito gli studi (l'editoria) non trova un impiego a causa dell'età. Supportata dall'amica Maggie, che la ospita e la incoraggia a non demordere, grazie ad un fisico che si presta e al fatto che non dimostra la reale età anagrafica, Liza decide di spacciarsi per una 26enne e ci riesce....
Trama originale e simpatica, i personaggi sono ben caratterizzati, gli episodi brevi ma divertenti.
Da non sottovalutare il protagonista maschile che è davvero notevole ( Ça va sans dire, ha meno di 30 anni!)
*****
Tredici - 13 reasons why

















Rilasciato da Netflix il 31 marzo.
Fulminato in un giorno!
Hannah Baker, liceale sedicenne, incide 7 nastri (lato A e B dei primi 6 e il lato A del 7*) dove spiega i 13 motivi che l'hanno spinta al suicidio. Prima di tagliarsi le vene nella vasca da bagno di casa, Hannah consegna una scatola con i suoi nastri ad un amico ignaro, che dopo averli ascoltati capirà come far conoscere i motivi alle persone che in modi diversi l'hanno ferita al punto da farle commettere il tragico gesto.
Depressione, violenza sessuale, bullismo e cyberbullismo, trattati in modo deciso, con un forte intento educativo. Dovrebbe essere trasmesso nelle scuole!
*****

Broadchurch 1 stagione


















Drammone britannico con protagonista David Tennant il decimo dottore (Doctor Who)
e Olivia Coleman (The night manager)
Una piccola comunità viene sconvolta da un tragico omicidio la cui vittima è un ragazzino di 11 anni.
La ridente cittadina balneare inglese Broadchurch si rivela meno amena di quanto sembra in cartolina.
*****

Dimenticavo: ho visto anche il pilot di Santa Clarita Diet


















Protagonisti Drew Barrymore e Timothy Olyphant
Breve storia triste di una bella coppia di agenti immobiliari in carriera.
Lei un giorno muore e si trasforma in zombie.
Non mi ha fatto ridere, non mi ha avvinto per niente anzi, mi ha annoiato alle lacrime.



E voi che avete fatto di bello?

lunedì 27 marzo 2017

Di ritorno, in un giorno di primavera

Sono sparita per un po'.
Ogni volta che tornavo mi sembrava di non avere niente di interessante o particolarmente divertente da raccontare, anche se in questi mesi ho lavorato tanto,  fatto cose, visto gente, viaggiato, incontrato persone, guardato film, divorato serie tv, letto libri, mangiato cose deliziose. 
Ho preferito fotografare, immergermi piuttosto che raccontare, sebbene la narratrice sia il ruolo che mi si addice di più.
Ma è arrivata la primavera.
Il letargo è finito.
Avevo voglia di ricominciare, di ritrovarvi, anche se i miei amici/colleghi/lettori si sono decimati durante l'assenza.

Se c'è ancora qualcuno, io sono qui

domenica 2 ottobre 2016

[cinema] La pazza gioia

Genere drammatico. Diretto da Paolo Virzì. Protagoniste Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi, interpreti formidabili. Commuove, diverte e fa riflettere. Consigliato****

sabato 24 settembre 2016

[cinema] Bridget Jones' baby

Il primo è diventato un cult per tutte, il secondo, meno riuscito ma divertente. Non era semplice realizzarne un terzo dopo 12 anni e riuscire a non mandare tutto in vacca. Stranamente ci sono riusciti! La trama si evince facilmente dal trailer. Molto simpatico ed esilarante. Alcune scene sono mortali!! Ho trovato i protagonisti invecchiati, com'è giusto che sia. Fortuna che è l'ultimo episodio

mercoledì 7 settembre 2016

[cinema] i film visti questa estate









1) Il ricco, il povero e il maggiordomo - Simpatico***
2) Captain America - Civil war  Sottotono **
3) Batman Vs Superman - Dawn of justice Non ho capito molto il senso**
4) 11 donne a Parigi NC
5) Loro chi?  GE.NIA.LE ***
6) Se dio vuole  bello ***
7) Si accettano miracoli divertente ****
8) Confusi e felici divertente***
9) Mother's day MEH * 



10) Suicide squad - parte come un video clip, ha una colonna sonora pazzesca ed è veloce, frenetico e condensato in un paio d'ore. Bella caratterizzazione dei personaggi anche se sommaria, Will Smith e Margot Robbie una spanna su tutti, Jared Leto (il mio preferito) nonostante il minutaggio risicato offre una bella performance (migliore se non fosse stato doppiato), tengono botta il buon Joel Kinnaman, Viola Davis e quel simpatico manipolo di squinternati che formano la squadra suicida. Divertente, ben coreografato, ottimi effetti. Tutto sommato promosso, non mi aspettavo i livelli  Marvel e non mi ha deluso. Cara Delevingne è favolosa come It girl, modella,  icona fashion ma la recitazione, ecco quella  non le appartiene proprio!

lunedì 5 settembre 2016

[Queen's library] i libri letti in estate



Central Park - Guillame Musso - Thriller Alice, agente in forza alla Crim di Parigi, dopo una notte brava trascorsa per locali con amiche si risveglia a New York, ammanettata ad uno sconosciuto. E' ferita, senza documenti e non ricorda minimamente come è giunta in quel luogo. ****

Non è un gioco - Sophie Hannah - Thriller Aidan confida alla fidanzata Ruth un terribile segreto: anni prima ha ucciso una donna di nome Mary Trelease. Ruth è sconcertata non tanto dalla confessione piuttosto da fatto che lei conosce tale Mary e sa che è viva e vegeta pertanto le sorge il dubbio che lui abbia scambiato la donna con un'altra persona oppure che ci sia sotto qualcosa di ancora più sconvolgente. ****

Una famiglia quasi perfetta - Jane Shemilt - Thriller Jenny è un medico, sposata con un celebre neurochirurgo e madre di tre figli. Una sera Naomi, la figlia minore, non rientra a casa dopo una recita scolastica. Partono immediatamente le ricerche ma la ragazzina è scomparsa. Un anno dopo Jenny sta ancora cercando di ricostruire la sera della sparizione e le settimane precedenti per capire quali elementi ha perso ma ogni pezzo che aggiunge al puzzle la allontana di più da quella ragazzina che sembra non aver mai conosciuto davvero....****

Ragazze mancine - Stefania Bertola - Narrativa Adele ha trentadue anni, ha avuto la fortuna di sposare un uomo abbiente e non ha mai dovuto lavorare in vita sua. Quando il marito dichiara bancarotta, trasferisce il denaro su conti esteri e fugge con una bielorussa di nome Svetlana lasciandole il cane dell'amante e tante scuse, deve ricominciare da zero. In un momento di sconforto entra in gioco Eva, con in braccio la piccola Jezebel, che nel giro di un attimo (la fuga da un autogrill) le risolve il problema di vitto, alloggio e lavoro. Così inizia la convivenza e collaborazione di due donne diversissime che troveranno il modo di far funzionare le cose e cambiare le loro vite. ****

 Non è la fine del mondo - Alessia Gazzola - Narrativa Emma è l'eterna stagista presso una casa cinematografica. Intelligente, dotata ma sottovalutata; coltiva grandi sogni ma ha poche possibilità. Quando l'ennesimo contratto a termine non le viene rinnovato per mancanza di fondi, e le viene preferita una collega, la giovane cade in depressione. Dopo un colloquio finito male per un incomprensione Emma finisce casualmente in un negozio di vestiti per bambini e lì si apre uno spiraglio che porterà ad una serie di eventi che la cambieranno per sempre...****


 

27 ossa - Diana Lama - Thriller - Nel condominio Badenmajer, storico palazzo che un tempo ospitava un manicomio femminile, vivono diversi condomini che nascondono terribili segreti. Gloria, una giovane psicologicamente instabile, è la prima a rendersi conto che attorno a lei accade qualcosa di strano. Purtroppo le sue condizioni non la rendono perfettamente attendibile. Nel frattempo alcune donne, ospiti di passaggio od inquiline temporanee, sono sparite improvvisamente.  Andrea, poliziotta sospesa per l'omicidio di un serial killer, per niente convinta che la faccenda sia risolta, quando in città vengono ritrovati arti femminili, inizia a pensare che l'uomo che ha ucciso non agisse da solo e apre un'indagine privata senza il permesso dei suoi superiori. L'indagine porta proprio al condominio dove abita.....*****
  
 Il condominio degli amori segreti - Livia Ottomani  Narrativa Scritto da un collettivo di autori è un romanzo leggero ma simpatico, un gradevole passatempo***

domenica 4 settembre 2016

[cinema] Io prima di te

Tratto dal romanzo omonimo di Jojo Moyes, che troviamo nel ruolo di sceneggiatrice. Protagonisti la dolcissima Emilia Clark (Danaerys Targarien ne Il trono di Spade) e Sam Claflin (già Finnick Odair nella saga The hunger games).  Drammatico, romantico, commovente ma con alcuni punti comici. Non è il remake romantico di Quasi amici. Ho pianto come una vite tagliata da metà pellicola. Consigliato*******

lunedì 18 luglio 2016

Summerdays


Il tempo mi sfugge e non riesco a fare la metà delle cose che ho in mente. I saldi ci hanno travolte: due giorni e non avevamo più costumi da vendere! Oggi ho perso la mattinata per uffici. L'aria si è rinfrescata, devo sostituire la canotta con una t-shirt! Adesso mi catapulto alla spiaggia per massimizzare il tempo libero e rientro per lavorare 4 ore in negozio. Intanto parte il countdown per le vacanze....

sabato 2 luglio 2016

Vorrei ma non posto


Sono stata ad Ibiza e Formentera con tre amiche (forse avete visto il reportage su Instagram), trascorro 8 ore al giorno in negozio e quando posso mi  schianto un'oretta in spiaggia per ricaricare le batterie. Ho tante cose da raccontare ma poco tempo. E sono stanca come se lavorassi in miniera.
Oggi poi sono iniziati i saldi....

martedì 14 giugno 2016

[Queen's library] i libri letti a maggio (5-6-7/2016)

Donato Carrisi è una conferma. Thriller serrato. Molto avvincente, anche se in alcuni passaggi mi ha ricordato Profondo rosso.


 
Il giallo è solo un pretesto per raccontare una bella amicizia.  Molto divertente. L'autrice è da tenere d'occhio.

 
Milano viene sconvolta da delitti inspiegabili compiuti da persone assolutamente normali. L'uomo che induce perfetti sconosciuti a compiere questi crimini si avvale dell'ipnosi e ha un conto in sospeso con il commissario a capo dell'indagine. ****
Thriller incentrato sull'ipnosi. Interessante e con un bel ritmo, anche se ho trovato la conclusione prevedibile. 

domenica 12 giugno 2016

[previously] A volte ritornano...

Ho scritto l'ultimo post più di un mese fa, poi mi sono persa tra spiaggia, lavoro e hobbies.

Ho letto 3 libri, visto tutti i finali di stagione di Grey's anatomy, Chicago Fire, Chicago PD, Chicago Med, The good wife, The vampire diaries e The originals (all'appello mancano Scandal ed Empire) ho rivisto dal principio Twin Peaks, visto e concluso le mini serie The night manager e 22.11.63, guardato e abbandonato Il caso O.J Simpson, iniziato a seguire The catch.

Ho assaggiato la Coca Cola Life (quella addolcita con lo stevia)
Mi avvalgo della facoltà di non commentare













Mentre ho provato i ghiaccioli gusto Estathè e l'Estathè alla menta e mi piacciono entrambi.


 Quest'anno sto usando il latte Ambre Solaire fattore protettivo 30 ed è favoloso.


Ho il primo bagno due settimane fa. GELATA



Ho organizzato una mini vacanza con le amiche per la prossima settimana.
Voi che avete fatto di bello?

venerdì 6 maggio 2016

[Queen's library] Ho sposato una vegana - Fausto Brizzi 4/2016

Sinossi tratta dal sito Einaudi: Le tragicomiche avventure di un onnivoro perdutamente innamorato di una donna con abitudini alimentari che lui pensava destinate solo ai ruminanti. Un libro divertente e affettuoso su una delle ossessioni della borghesia moderna: il cibo sano e morale.

Terzo romanzo del regista Fausto Brizzi. Divertente e illuminante (sotto certi aspetti apre un mondo)
Consigliato***

domenica 1 maggio 2016

[previously] Come è finito aprile

Questo 2016 viaggia veloce, 4 mesi archiviati, 1^ Maggio con temperature in picchiata, come da copione. Cosa è successo fino a qui?

A inizio mese ho fatto il secondo bagno di Gong. Diversa location, con altri operatori e nuova compagnia, una bella esperienza. Da replicare***


*

Essendo in una località di mare abbiamo attaccato a pieno regime con i costumi da bagno. Il negozio è un delirio di forme e colori.
*

il Principe ed io abbiamo festeggiato il 19* anniversario.
*

Abbiamo acquistato un estrattore di succo a freddo. Un prodigio.

 Adesso preparo succhi anche per i beati paoli! Babasucco mi fa un baffo!

*

Sono stata al Motor Bike Show di Sanremo


È morto Prince.

*

Sto valutando seriamente le dinamiche personali e lavorative palesate nell'ultimo periodo. Ho visto nascere coalizioni e spezzarsi vecchie alleanze. Da Beverly Hills 90210 a Games of Thrones nel giro di 48 ore.
*

Ho cambiato (ancora) colore di capelli.
*

La scorsa settimana, precettata durante il giorno di riposo per rientrare a fare l'allestimento del negozio, sono stata cazziata dalla capo area (in visita a sorpresa) perché sprovvista di regolare trucco e parrucco come da versione ufficiale. Mi ha fatto sciogliere i capelli e mi ha truccato in magazzino. Alla collega è toccata sorte diversa: non indossando capi di colore in linea con l'azienda è stata costretta a cambiarsi seduta stante. Pochi giorni prima le altre due colleghe erano state straccionate per motivi contingenti. Che bell'ambientino.


Confido in maggio....

domenica 17 aprile 2016

Una personalissima considerazione sulla spinosa faccenda del referendum

Negli ultimi due mesi il  referendum sulle trivelle è stato trending topics sui social, in strada, nei bar, mentre in tv è stato trattato molto poco, l'informazione azzerata o erronea, gli addetti ai lavori hanno affermato cose inesatte (si vota solo in 9 comuni), se ripresi da qualcuno più informato si sono corretti, confondendo i telespettatori con ragionamenti assurdi (cosa gliene frega ad un cittadino valdostano della Puglia?).
Il referendum, oltre ad essere l'unico strumento democratico di cui possiamo avvalerci, ci è costato circa 360 milioni di euro (è necessario che vi ricordi che sono quattrini sborsati da noi?) Oggi era importante andare a votare. Importante per l'ambiente, per la democrazia, per principio.
E' gravissimo, oltre che intollerabile, che uno pseudo premier abusivo (me lo ricordo solo io che il sig. Renzi non è stato votato ed è ancora saldato alla poltrona?) ed un presidente emerito ottuagenario consiglino vivamente al popolo di astenersi dal votare e che taluni onorevoli (non mi rassegnerò mai all'uso improprio di questo  sostantivo in ambito politico) incoraggino i cittadini ad andare al mare! E' altrettanto intollerabile che un popolo bue, che si lamenta costantemente sui social di una sequela di cose che non funzionano in Italia, bruci una buona occasione per smarcarne una dall'elenco. Oggi in Liguria il tempo faceva schifo, ho consigliato ad amici lombardi e piemontesi di non avventurarsi nelle nostre grige lande ma di impiegare 10 minuti del loro tempo ad assolvere un semplice dovere civico, esercitare un diritto per il quale molti hanno lottato e anche rimesso la vita,  per fare un piccolo sforzo per un bene più grande. Non importa quale sia il voto, indipendentemente dal risultato, SI o NO, è fondamentale dare un segnale a chi ci governa che non siamo pecoroni smidollati e menefreghisti.  Probabilmente il quorum non verrà raggiunto. Vorrà dire che ci meritiamo tutto quello che non funziona. La mia magra consolazione è che so di non meritarlo.

venerdì 8 aprile 2016

Le notizie che rinfrancano lo spirito

Domani è sabato. Posso dormire al mattino.  
Non mi sembra vero!

martedì 5 aprile 2016

[absolutely recommended] Chai latte (True addiction)

Chai latte
Tè nero indiano, aromatizzato con spezie (zenzero, stecca di cannella, bacca di vaniglia, anice stellato, semi di cardamomo e chiodi di garofano) con aggiunta di latte caldo e zucchero di canna o miele a piacere.


Se volete provare recuperate la ricetta in rete, sennò da Tiger trovate direttamente la miscela di tè con le spezie e dovete solo aggiungere il latte (è buono anche con quello di soia)
Una delizia assoluta. 
Il più buono l'ho bevuto nel locale più in di Helsinki.

lunedì 4 aprile 2016

Tempo al tempo, ma nel frattempo?

Il giorno dopo il rientro dalla Lapponia sono tornata subito al lavoro a tempo pieno.
La prima settimana per sostituire una collega in ferie, mentre la stagista, considerata dai titolari non idonea alla mansione, ha trovato al volo un altro lavoretto e ci ha salutato; la settimana successiva ho lavorato 40 h per sostituire l'apprendista che si è licenziata. 
La formazione ufficiale si è trovata in deficit numerico e io sono passata dalla panchina a ruolo in meno di 24 h! 
La chiamano selezione naturale....

Questa settimana la sottoscritta ha lavorato più ore per permettere alle colleghe di recuperare alcune delle millemila ore in esubero.
Ieri sono arrivata a fine turno sui gomiti.

domenica 3 aprile 2016

[cinema] John Wick - La mossa del pinguino - The martian (sopravissuto)

Azione. Sul ritorno di Keanu Reeves non puntavano in molti. E sbagliavano. Questo film, piuttosto movimentato ma anche divertente, ha sbancato i botteghini e sono già all'opera per il sequel. Mi è piaciuto****

Commedia. Quattro tizi, due amici, lavoratori precari, un pensionato e un faccendiere, decidono di partecipare alle Olimpiadi invernali di Torino 2006 proponendosi come squadra di curling. Prima però devono capire di cosa si tratta.....Spassoso e sentimentale.***

Drammatico. Marte. Una tempesta di sabbia costringe un team di astronauti ad abbandonare la missione e ripartire in fretta. Uno di loro, a causa di un incidente, viene creduto morto. Invece no. Si sveglia ore dopo, solo, non ha modo di contattare la Terra e non ha abbastanza scorte di cibo per aspettare la prossima missione che raggiungerà il pianeta in 4 anni. La necessità aguzza l'ingegno. Proprio un bel film****