lunedì 24 aprile 2017

Namaste bitches! (get back to the mat)

Ricomincio da me, e più precisamente dallo yoga, che ho temporaneamente abbandonato a causa di turni di lavoro asincroni. Ho fissato due lezioni guidate a settimana, la prima oggi pomeriggio, per riprendere il giro. Quando sarò tornata un po' più flessibile (adesso sono un gatto di marmo) proverò a fare le mysore*




*una particolare modalità di pratica, individuale o di gruppo, in cui lo yogi decide come impostare le posizioni, seguendo il ritmo del proprio respiro, con i suoi tempi.

Arrivederci ad un amico di gioventù

Certe persone si piacciono perché anche se diverse, distanti, e con ideali divergenti in fondo si somigliano.
Noi due ci piacevamo, anche se litigavamo sempre; sei stato un pessimo spasimante ma un ottimo ascoltatore. A scuola mi sfottevi, era il tuo sport preferito, poi però mi correvi dietro per scusarti e volevi sempre sedere accanto a me, in treno, tornando a casa. 

Non avevamo nemmeno 18 anni, e ne sono passati quasi trenta.
Mi sgridavi perché ero innamorata di un cretino, ti preoccupavi per me, mi hai tenuto compagnia per ore al telefono, una volta anche difeso dalla tua fidanzata isterica, mi facevi ridere quando ero a pezzi e ti sei sorbito tutti i miei cazziatoni ogni volta che reagivi in modo violento alla vita. A scuola eri bravo, però eri un ribelle come me, non ti piaceva prendere ordini, difendevi sempre i più deboli, spesso ti facevi giustizia da solo.

Hai preso una strada diversa, violenta, irreversibile, e avrei voluto cazziarti altre mille volte perché sono certa che mi avresti ascoltato, che ti avrei fatto ragionare, ma la vita ci ha portato lontano.
Sei stato un compagno di scuola, un fratello maggiore, un amico e un'immensa testa di cazzo, ma mi hai sempre rispettato e so che a modo tuo mi hai voluto bene.
Spero tu sia in pace, ora

mercoledì 12 aprile 2017

Buchi neri

Si fa presto a dire "sono tornata".

Francamente le buone intenzioni c'erano.
Ci sono sempre state.
Il fatto è che ultimamente dal lato pratico sono una schiappa!
E la diapositiva mi rappresenta chiaramente.
Ho provato a scrivere con l'iPad, che è diventato una protesi fissa nelle mie serate, dopo il lavoro, tatuata sul divano mentre il Principe consorte guarda qualsiasi partita di calcio di qualunque squadra/girone/lega
Non carica le foto, se tolgo il login le prime 1314 volte non mi fa accedere, e ovviamente ho riperso il giro.
Nel frattempo ho visto 4 serie tv molto diverse tra loro ma decisamente avvincenti:

Big Little Lies

















Miniserie composta da 7 episodi, tratta dall'omonimo romanzo.
Super drama ambientato in una cittadina costiera a base di intrighi assortiti, pettegolezzi, faide e violenze domestiche con cast stellare.
Protagoniste Reese Whiterspoon, Nicole Kidman e Shailene Woodley.
*****
Younger

















Dai creatori di Sex and the City.
Che è finito da 13 anni ma molte lo rimpiangono ancora
Liza Miller ha quarant'anni, una figlia di 18 in India per studio, è fresca di separazione, e cerca di affrancarsi da una vita di madre/casalinga provando a rientrare nel mondo del lavoro, ma si sa, non è un paese per vecchi, e nell'ambito che ama e nel quale ha conseguito gli studi (l'editoria) non trova un impiego a causa dell'età. Supportata dall'amica Maggie, che la ospita e la incoraggia a non demordere, grazie ad un fisico che si presta e al fatto che non dimostra la reale età anagrafica, Liza decide di spacciarsi per una 26enne e ci riesce....
Trama originale e simpatica, i personaggi sono ben caratterizzati, gli episodi brevi ma divertenti.
Da non sottovalutare il protagonista maschile che è davvero notevole ( Ça va sans dire, ha meno di 30 anni!)
*****
Tredici - 13 reasons why

















Rilasciato da Netflix il 31 marzo.
Fulminato in un giorno!
Hannah Baker, liceale sedicenne, incide 7 nastri (lato A e B dei primi 6 e il lato A del 7*) dove spiega i 13 motivi che l'hanno spinta al suicidio. Prima di tagliarsi le vene nella vasca da bagno di casa, Hannah consegna una scatola con i suoi nastri ad un amico ignaro, che dopo averli ascoltati capirà come far conoscere i motivi alle persone che in modi diversi l'hanno ferita al punto da farle commettere il tragico gesto.
Depressione, violenza sessuale, bullismo e cyberbullismo, trattati in modo deciso, con un forte intento educativo. Dovrebbe essere trasmesso nelle scuole!
*****

Broadchurch 1 stagione


















Drammone britannico con protagonista David Tennant il decimo dottore (Doctor Who)
e Olivia Coleman (The night manager)
Una piccola comunità viene sconvolta da un tragico omicidio la cui vittima è un ragazzino di 11 anni.
La ridente cittadina balneare inglese Broadchurch si rivela meno amena di quanto sembra in cartolina.
*****

Dimenticavo: ho visto anche il pilot di Santa Clarita Diet


















Protagonisti Drew Barrymore e Timothy Olyphant
Breve storia triste di una bella coppia di agenti immobiliari in carriera.
Lei un giorno muore e si trasforma in zombie.
Non mi ha fatto ridere, non mi ha avvinto per niente anzi, mi ha annoiato alle lacrime.



E voi che avete fatto di bello?

lunedì 27 marzo 2017

Di ritorno, in un giorno di primavera

Sono sparita per un po'.
Ogni volta che tornavo mi sembrava di non avere niente di interessante o particolarmente divertente da raccontare, anche se in questi mesi ho lavorato tanto,  fatto cose, visto gente, viaggiato, incontrato persone, guardato film, divorato serie tv, letto libri, mangiato cose deliziose. 
Ho preferito fotografare, immergermi piuttosto che raccontare, sebbene la narratrice sia il ruolo che mi si addice di più.
Ma è arrivata la primavera.
Il letargo è finito.
Avevo voglia di ricominciare, di ritrovarvi, anche se i miei amici/colleghi/lettori si sono decimati durante l'assenza.

Se c'è ancora qualcuno, io sono qui