martedì 26 luglio 2011

Weekend (domenica)

Sveglia presto, colazione nel ristorante del B&B, abbiamo abbandonato Courmayeur alla volta di Pré Saint Didier, passeggiata in centro, uno sguardo alla vetrina della pro loco e abbiamo visto “Les Goûts du Mont Blanc” una fiera enogastronomica nella frazione di Verrand. Abbiamo preso la navetta e siamo saliti al paese dei Balocchi. La gioia del palato. Il bottino del Reame è stata una toma d'alpeggio, una fetta di fontina che pesa come un lingotto d'oro, marmellata ciliegia e sambuco, fragola e menta, confettura al sedano verde (con formaggi e cacciagione è la morte sua!) e dopo aver assistito alla degustazione teatrale sul miele ho acquistato un barattolo di millefiori, mentre il Principe è tornato dal suo tour di bancarelle con una mattonella di messata. Gli amici hanno comprato birra artigianale, mocetta e altri salumi tipici. Siamo rientrati con la navetta ed è arrivata l'ora di fare rafting. Siamo scesi di 500 metri al sito di Totem Adventure. Lo staff è composto da ragazzi giovani, gentili e simpatici. Ci hanno consegnato l'attrezzatura (muta, giubbotto e calzari in neoprene, giubbotto salvagente, casco) una volta "vestiti" ci hanno gavettonato con la manichetta perchè prendessimo confidenza con l'acqua, abbiamo fatto le prove tecniche col gommone su erba, quando la guida ha pensato che fossimo pronti abbiamo messo il gommone in acqua (una decina di secondi di panico) tutti a bordo e siamo partiti. In pole position Principe e socio, io e la socia esattamente dietro. Ci siamo incagliati un paio di volte, e abbiamo rischiato di capottarci una volta secca e un altro paio un po' più blande, superato il panico dei primi tre metri in discesa mi sono divertita molto. L'istruttore giovane ma capace ha recuperato prontamente una delle pagaie perse durante una manovra, per una quarantina di minuti ci siamo fatti un mazzo mica da ridere poi abbiamo percorso un tratto calmo e ci siamo riposati, il gommone davanti al nostro è sparito dietro una cascatella, quando è stato il nostro turno abbiamo fatto un bel salto, infine, arrivati al lago di La salle ci siamo buttati in acqua (5 gradi e ho detto tutto). Consigliatissimo, a chiunque!**********

per fare rafting in Valle d'Aosta > Totem adventure

4 commenti:

  1. Che Domenica! Mi piacerebbe un sacco provare a fare rafting, alla fine hai visto che è stato un bel weekend? :)

    RispondiElimina
  2. Anche a me rafting è piaciuto un sacco!
    Però io ho la schiena marcia e la sera dopo (durante una "manovra azzardata"...capisciammè!) mi son bloccata con la schiena...imbarazzantissimo!

    RispondiElimina
  3. fiuuuuu,alla fine è stata una figata quindi! bene bene (resta il fatto che 'sto rafting proprio non mi piace).

    RispondiElimina
  4. bellissimo invidiaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina