domenica 15 aprile 2012

[cinema] Moneyball - Hanna - The resident

come al solito il passaggio del titolo oiginale a quello per il pubblico italiano ha stravolto il senso del film, lo ha convertito in "l'arte di vincere" ma trattandosi di perdenti direi che è un tantino fuori luogo...

Basato su una storia vera, interpretato da Brad Pitt e Jonah Hill, che è valso ad entrambi la nomination agli Academy awards, con Philip Seymour Hoffman. E' un film sul baseball (ignoro i fondamentali, me li hanno spiegati mille volte ma non li assimilo), e racconta la storia di una squadra di Oakland, di Billy Beane, ex astro nascente convertito allo scouting e successivamente diventato il general manager (il nostro direttore sportivo) che persa l'ultima partita contro gli Yankees, nonostante gli sforzi e un buon team, si vede sfilare sotto gli occhi tre dei più buoni giocatori. Gli Athletics sono una buona squadra, praticamente il vivaio delle squadre concorrenti, che ad ogni stagione portano via gli elementi migliori, siccome il budget della proprietà non permette loro un confronto equo Billy rivoluziona l'assetto aziendale, e il sistema per riuscire a vincere la major league. Mi è piaciuto***


Questo invece è tosto, si parla di agenti segreti, spionaggio e tanta azione, protagonista la giovane e bravissima Saoirse Ronan, con Eric Bana e la cattivissima Cate Blanchett, diretto da Joe Wright (Espiazione - Il solista). Hanna è un' adolescente cresciuta dal padre, ex agente CIA, letteralmente lontana dalla società, istruita su come difendersi dal mondo civile. Il confronto con la direttrice dell'agenzia, che ha un conto in sospeso col padre, sarà piuttosto movimentato. Bello***


Thriller con il doppio Oscar Hilary Swank e uno dei miei preferiti, anche se è un attore minore, Jeffrey Dean Morgan. Juliet, dottoressa di pronto soccorso, fresca di separazione dal marito fedifrago, cerca una casa dove stabilirsi e trova un'inserzione che sembra fatta apposta per lei. Un appartamento maestoso, un prezzo ridicolo, ed un padrone di casa fichissimo, etero e libero. Io mi sarei posta alcune domande subito! La donna si installa nella nuova abitazione e dopo poco tempo si accorge di non essere da sola, qualcuno la osserva molto da vicino... Peccato che il mistero venga spiegato poco dopo l'inizio, il resto è piuttosto prevedibile.

10 commenti:

  1. ciao gioia! passo di qua per un bacino!

    RispondiElimina
  2. Hanna era piaciuto anche a me a suo tempo.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ...mmmh mi sa che opto per quello con brad pitt!;)
    emme

    RispondiElimina
  4. non vedo l'ora di andare a vedere Moneyball perché sono una delle poche persone a cui il baseball piace tantissimo da vedere...
    C:

    RispondiElimina
  5. likeeee your blog lovely,
    keep posting and go for it!!!

    XO

    RispondiElimina
  6. 'Io mi sarei posta alcune domande subito!'... AH AH AH AH!!

    RispondiElimina
  7. hanna bello, moneyball brutto! the resident non pervenuto :)

    RispondiElimina
  8. Ma come non ne ho visto manco uno!

    RispondiElimina
  9. dei tre mi è piaciuto solo Hanna.
    in moneyball mi sono super mega iper annoiata, nonostante mi piaccia il baseball.
    e in the resident, come hai detto tu, viene svelato tutto praticamente all'inizio. e poi è del tipo "visto e rivisto".
    mentre hanna, mamma mia, wow. quella ragazzina mi ha messo fino paura.

    RispondiElimina