mercoledì 30 marzo 2011

Quel nano ignobile (per una volta non parlo di Berlusconi!)

piccola riflessione sull'ipocrisia politica internazionale imperante

La Francia non è mai stata guerrafondaia, o meglio, non è mai intervenuta in Iraq o Afganistan con lo stesso entusiasmo dimostrato da Bush, a sto giro devono averla fatta proprio incazzare, non era ancora stato siglato l'accordo che i tornado volavano alla volta della Libia. Il presidente Sarkozy giustifica l'azione nel nome dei diritti umanitari, per lo stesso principio sbarra la strada a Ventimiglia, per non permettere l'ingresso di cittadini tunisini.
Questa si chiama coerenza!

Com'è misera la vita negli abusi di potere(cit.)

6 commenti:

  1. comincio a pensare che l'altezza sia sintomo della loro intelligenza.
    Berlusconi...Sarkozy...Mubarak...tutti bassi e di dubbia capacità intellettiva.

    RispondiElimina
  2. Cara mia, l'unico obiettivo di Sarkozy, Bush, Blair, Clinton, Obama e i loro simili era e lo è ancora il petrolio.
    Hanno distrutto e stanno distruggendo ancora oggi tanti paesi e popoli. Fino all'ultima goccia di petrolio.
    E gli immigrati nei paesi dell'Ue sono solo l'effetto boomerang.

    RispondiElimina
  3. perfetta la citazione di Battiato... miseria e squallore...

    RispondiElimina
  4. Infatti sorprende questa avidità e questa voglia di fare guerra, sorprende meno il fatto che abbiano chiuso i confini. Solo che noi non possiamo essere il ricettacolo di tutti i migranti dell'Africa!

    RispondiElimina
  5. Queste sono le priorità in questo paese ...
    http://orahovistotutto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Citando l'autore che hai citato...anche per loro ci può stare un bel Povera Patria

    RispondiElimina