domenica 18 marzo 2012

[cinema] Perfect sense

Presentato al Sundance 2011, premiato al festival di Edimburgo. Dopo il panico suscitato da Contagion di Soderbergh si torna a parlare di epidemia con la pellicola diretta da David McKenzie (Young Adam, Toy boy). Ambientato a Glasgow, protagonisti Eva Green, nel ruolo di Susan, delusa da una storia d'amore finita male, di professione scienziata, impegnata nello studio di un virus sconosciuto, molto aggressivo, che causa la perdita della percezione sensoriale, a partire dall'olfatto e il gusto, e Ewan Mc Gregor, Michael, con un passato ingombrante, che lavora come chef nel ristorante accanto all'appartamento della giovane. I due si conoscono, si piacciono e si frequentano mentre il mondo si sta accartocciando su se stesso, in uno scenario apocalittico. Storia già vista, trattata in modo originale. Uso delle immagini potente. Mi ha affascinato dalla prima scena all'ultima. Particolare ma convincente*****

4 commenti:

  1. yes, particolare è la parola giusta
    anche a me è piaciuto!

    RispondiElimina
  2. E' anche quella sua presenza al Sundance che da altre garanzie di pregio.

    RispondiElimina
  3. interessante! e i due protagonisti li amo moltissimo!

    RispondiElimina