martedì 9 febbraio 2010

[lavoro] #4

Come già narrato nei post precedenti,
al lavoro cerco di comportarmi nel modo più corretto possibile
se scoppia qualche casino (e capita sempre!)
mi adopero perchè si riesca ad ammortizzare in gruppo
non sottolineo mai l'errore del singolo
diciamo che il mio ruolo è quello del cuscinetto
cerco sempre di mediare, smussare gli angoli,
eppure negli ultimi tempi chi dovrebbe coprirmi le spalle
(considerato il notevole mazzo che mi sono fatta negli anni
per salvare le sue) inconsciamente o no, mi sta sabotando
oggi per non scavalcare nessuno,
prima che mi si additasse come l'anarchica di turno,
vi ho già detto che da noi l'iniziativa personale non è MAI una buona idea?
mi sono rivolta alla capo ufficio, fuori sede,
come al solito non ha capito cosa intendevo
eppure mi sono espressa in italiano corrente
anche un po' forbito se vogliamo
lei, in auto con la mia responsabile diretta,
in viva voce, obviously,
dopo avermi fatto ripetere il discorso un paio di volte,
ha risposto a sproposito,
e all'intervento dell'altra (buona per farci il bollito!)
ha fatto una delle sue uscite da splendida
in cui io ho fatto la figura della tapina
già di per sè buon motivo per staccarle la testa a morsi
ohm
inspiro, respiro, caccio dalla mente un brutto pensiero,
focalizzo, ci metto una pezza, mi scuso per il disturbo
e riattacco con la consueta educazione che si conviene
ad una conversazione con un personaggio più alto in grado

però il mio Hard Disc interno ha registrato tutto
e io non dimentico facilmente
tu chiamala se vuoi "memoria pachidermica"!


sto quasi raggiungendo il carico di rottura

7 commenti:

  1. E se ti rompessi per davvero??

    RispondiElimina
  2. gentile, educata, forbita, problem solving, disponibile, ..si, va bene... ma prova con un bel cartello con su scritto "'cca nisciuno è fess"!!!....la tendenza in molti posti di lavoro è (voler) credere che quelle caratteristiche positive corrispondano ad una sorta di "scemenza"...allora, secondo me , ogni tanto la zampata del leone incazzato ci sta bene...

    RispondiElimina
  3. "Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi." John Fitzgerald Kennedy

    RispondiElimina
  4. Perché non provi con il training autogeno. Pare funzioni....

    RispondiElimina
  5. Secondo me invece di parlare forbito avresti dovuto fargli dei disegnini, con certa gente funziona così

    RispondiElimina
  6. Penso che data l'incredibile quantità di iene idrofobe con cui lavori dovresti seriamente pensare di portarti dietro un fucile a pallettoni.
    O il DVD del Re Leone.
    In entrambi i casi le ienazze finirebbero male ;)

    RispondiElimina