sabato 21 gennaio 2012

Mourning


Questa mattina sono andata al funerale di un amico. Uno di quelli con cui ho trascorso l'adolescenza, gli anni più belli, più duri, più formativi, più spensierati. Negli ultimi anni non l'ho mai frequentato ma lo incontravo spesso ed era sempre piacevole scambiare il saluto, due parole, sorrisi sinceri ricordando aneddoti di un passato in comune. Era una persona riservata, una presenza discreta, uno di quelli che con uno sguardo diceva tutto. E' andato via una fredda mattina di questa settimana, mentre lavorava. Ha chiuso gli occhi ed è volato via. Oggi sul sagrato della chiesa ho trovato quanta gente lo apprezzava, quanti come me conservavano un bel ricordo. Ho rivisto persone che non vedevo da almeno 15 anni, ci siamo trovati più grandi, con qualche filo grigio tra i capelli, qualche ruga d'espressione, cresciuti ma sempre gli stessi che si incontravano in piazzetta vent'anni fa, con la moto nuova di pacco, il giubbotto alla moda e quegli assurdi tagli di capelli del periodo. E' riuscito a riunirci tutti. Avremmo preferito rivederci per una festa, o per un matrimonio, non per dirgli addio.

19 commenti:

  1. E' successa la stessa cosa anche a me l'anno scorso.
    Non ci sono parole

    Ilaria

    RispondiElimina
  2. Non so che dire, solo che mi dispiace così tanto...

    RispondiElimina
  3. mi spiace moltissimo! un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace, ma era giovane immagino :-(((

    RispondiElimina
  5. mi dispiace tanto.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ti stringo..
    Un bacio grande grande

    RispondiElimina
  7. caspita che brutta cosa. Mi dispiace molto.
    ti sono vicina.. Valerie

    RispondiElimina
  8. Mi dispiace molto per il tuo amico e per tutti i suoi cari.
    Quest'estate ho perso anch'io tragicamente un amico e ventiquattro anni sono davvero pochi per morire.
    Un saluto a chi non c'è più...

    RispondiElimina
  9. cavoli, è sempre dura quando se ne va' qualcuno, tieniti il ricordo nel cuore e fai rivivere la sua memoria parlando di lui, serenamente. Un abbraccio -Nora*-

    RispondiElimina
  10. terribile...mi dispiace....

    RispondiElimina
  11. non ci sono parole tesoro , ti stringo forte !!!

    RispondiElimina
  12. mi è successa una cosa simile, sono sempre momenti strazianti.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Canzone triste d'amico
    Se il nostro regno non è stato
    di questo mondo,
    e sappiamo con sicurezza che
    non ce ne è un altro,
    dimmi ciò che ci rimane,
    amico,dimmi ciò che ci rimane.
    Né desideri e neppure speranze;
    un confuso mucchio di sogni neri,
    questo è ciò che ci rimane,
    amico,
    solo un confuso mucchio di sogni.
    Sempre più piccolo.
    Ormai sta su un fazzoletto,
    come un pianto.
    Ma come ci pesa,amico,
    ma come ci pesa.
    Di più, quanto è meno.
    (Ángel González)

    RispondiElimina
  14. Perchè? perchè succedono queste cose?
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina